Perché alcuni calciatori coprono i polsi? La risposta vi scioccherà

Probabilmente avrete già visto qualche calciatore sul campo che gioca con i polsi coperti. Ma qual è esattamente il motivo?

Oggigiorno è una pratica utilizzata spesso tra i giocatori. Molti di loro fasciano polsi e altre parti del corpo come le ginocchia, le mani e le spalle. Ma vi siete mai chiesti il motivo? Se non si possono usare le mani, perché i calciatori applicano del nastro sui polsi?

Cristiano Ronaldo
Pinterest photo

I giocatori lo possono applicare per una serie di motivi. Per prevenire gli infortuni e per dare stabilità al polso, in modo che, quando cade a terra, il polso non subisca rotture o storte. Il nastro viene spesso utilizzato su altre parti del corpo, come abbiamo detto, ma in quel caso serve a mantenere la parte del corpo in posizione, mentre per i polsi c’è ancora abbastanza flessibilità per consentire ai giocatori di muovere i polsi durante la partita.

I fattori che spingono i calciatori ad indossare il nastro ai polsi

Ci sono diversi motivi per cui i giocatori di calcio si legano i polsi con il nastro adesivo. Ma vediamo più nel dettaglio cosa li spinge a nascondere i propri polsi. Siamo sicuri che alcune di queste motivazioni vi sorprenderanno.

calciatore con nastro
Pinterest photo

Protezione del polso

Questo è il motivo principale per cui i giocatori si mettono il nastro adesivo ai polsi, per prevenire gli infortuni. Durante una partita, possono avvenire diversi scontri fisici e questo può causare la flessione del polso o delle dita, con conseguenti infortuni. La presenza di un nastro adesivo per fissare il polso in posizione può prevenire questo fenomeno. Quando un giocatore cade, la prima reazione è quella di allungare le mani per difendersi dall’impatto, esercitando una forte pressione sul polso. Anche i portieri hanno il polso fasciato.

Poiché gli attaccanti tirano la palla con forza contro i portieri, le mani sono utilizzate per salvare una porta. A causa della forza usata dagli attaccanti nel calciare il pallone, quando un portiere va a parare il pallone, i polsi subiscono una forte pressione e il nastro adesivo può ridurre il rischio di lesioni. Anche se la nastratura dei polsi non garantisce il fatto di non subire infortuni, ne riduce certamente le possibilità.

Nascondere i gioielli

A volte i giocatori si legano i polsi con il nastro adesivo per nascondere braccialetti o gioielli all’arbitro. Questo perché, nella maggior parte dei campionati di tutto il mondo, i giocatori non possono avere i cosiddetti gioielli sciolti. Questo perché le dita dei giocatori avversari potrebbero incastrarsi e causare gravi lesioni. Ma la presenza del nastro impedisce che ciò accada. Se l’arbitro scopre che un giocatore ha gioielli sciolti, potrebbe chiedergli di toglierli prima di continuare la partita.

A volte, però, i gioielli vengono indossati per motivi religiosi o scaramantici e quindi per evitare di doverli rimuovere, alcuni giocatori si limitano a metterci sopra del nastro adesivo, in modo che sembri semplicemente che si stia legando il polso per prevenire gli infortuni. Diversi giocatori di alto profilo come Leo Messi a volte indossano braccialetti di sponsor per promuovere i loro marchi.

Coprire i tatuaggi

Ebbene sì, un giocatore può coprire i suoi polsi se si è appena fatto un nuovo tatuaggio sulla zona interessata e magari non vuole ancora mostrarlo al pubblico o vuole proteggere il nuovo disegno da eventuali batteri che potrebbero penetrare durante la partita.

Può trattarsi di un piccolo pezzo di nastro adesivo per coprire un tatuaggio sul polso, ma se il tatuaggio risale il braccio fino all’avambraccio, si usa una quantità considerevole di nastro per coprirlo. Questo potrebbe essere dovuto al fatto che il tatuaggio potrebbe risultare offensivo per alcuni giocatori oltre al fatto che alcuni campionati non consentono questo tipo di tatuaggi.

Motivi estetici

Se la prevenzione degli infortuni è il motivo numero uno per cui i giocatori si legano i polsi con il nastro, il motivo successivo più popolare è semplicemente l’aspetto estetico. Spesso si può notare che alcuni giocatori hanno scritto sui polsi un motto o un detto della squadra o una parola per ricordare loro cosa fare in una determinata situazione.

Inoltre, a volte una routine di gioco può essere scritta sul nastro per ricordare al giocatore cosa fare se si trova in quella posizione durante una partita. Di solito è scritto con un pennarello blu o nero e si può notare dai livelli amatoriali del calcio fino ai professionisti. Altri hanno semplicemente i nomi o le iniziali di un membro della famiglia per ricordare per chi stanno giocando.

Un infortunio che sta ancora guarendo

Quando un giocatore di calcio ha un infortunio al polso o alla mano, avere del nastro per coprirlo può effettivamente aiutarlo nel processo di guarigione. In questo modo si evita di piegare il polso per aggravare ulteriormente la situazione o, in caso di taglio profondo, si impedisce allo sporco e ad altri batteri di penetrare ed eventualmente infettarlo.

Spesso i fisioterapisti o i medici di una squadra applicano il nastro all’infortunio di un giocatore nel modo migliore per assicurarsi che sia perfettamente a posto per giocare, rendendolo stabile o abbastanza spesso in modo che lo sporco e il sudore non entrino nel taglio.

Nel caso voleste copiare alcuni dei calciatori più famosi al mondo o qualora aveste semplicemente la necessità di coprire i vostri polsi, vogliamo darvi qualche piccolo consiglio du come procedere. Innanzitutto vi diciamo che esistono diversi modi per fissare il polso con il nastro. Un modo è quello di prendere un rotolo di nastro medico largo circa 5 cm.

  • Iniziate mettendo il bordo del nastro sul polso e l’estremità del nastro, proprio nel punto in cui il polso si piega. Questo riuscirà a garantire la giusta stabilità.
  • Avvolgete il polso con il nastro almeno due o tre volte. Assicuratevi che il nastro non sia troppo stretto da impedire la circolazione del sangue.
  • Una volta terminato, basta strappare/tagliare il nastro e il gioco è fatto!
  • Muovete il polso in cerchio per dare un leggero movimento.
  • Se pensate di aver bisogno di un sostegno maggiore, non dovete fare altro che avvolgere nuovamente il nastro intorno al polso.
  • In alternativa, potete fare il giro del polso, ma questa volta tra l’indice e il pollice. In questo modo si assicura che l’intero polso e il pollice siano completamente protetti. Questo tipo di protezione è particolarmente diffusa tra i portieri, i cui pollici e polsi sono i più a rischio quando si gioca una partita.
Impostazioni privacy