Doveva essere un giorno felice, ma quello che le accade ha dell’incredibile!

Farsi un tatuaggio è sempre un’esperienza piuttosto emozionante, accompagnata dall’impressione che il nuovo segno sulla propria pelle sarà destinato a farci compagnia per sempre.

Purtroppo, le cose sono andate sicuramente storte per la giovane Leah Jones, che “colpevole” di non aver fatto sufficienti ricerche sul suo tatuatore, si è sottoposta a una sessione di body art al termine della quale il suo tatuaggio si è infettato così tanto da non permetterle più di piegare il braccio.

tatuaggio infetto braccio
Talvolta una decisione presa alla leggera potrebbe portare a conseguenze inaspettate, come il caso di Leah
foto: Canva
tatuaggistyle.it

A Leah non è rimasto altro da fare che cercare una cura d’urgenza e condividere la sua disavventura su TikTok, dove Leah ha raccontato come il suo tatuaggio sia andato terribilmente male.

Una grave infezione a 24 ore dal tatuaggio

Raccontando quanto accaduto come se fosse un monito per tutti i suoi follower, Leah ha affermato che il giorno dopo essersi fatta un nuovo tatuaggio, la pelle mostrava gravi macchie e arrossamenti.

L’area era diventata grumosa e aveva iniziato a perdere liquidi. Così, la donna si è decisa a contattare il suo medico, inviando al sanitario le foto del tatuaggio e del braccio. Il dottore ha dunque potuto emettere una facile diagnosi: il tatuaggio si era infettato e aveva determinato un’infiammazione estesa, che ha reso necessaria una terapia a base di antibiotici.

@madmedicine #duet with @Leah Jones x #Tattoo #infected #infection #doctorsreaction #tiktokdoctor #doctorreacts #infectedtattoo #tattooinfection #medicine ♬ Oh no, oh no, oh no, no no – Hip Hop

In un video successivo, Leah ha poi mostrato agli spettatori come il tatuaggio avesse mostrato segni visibili di miglioramento, a sole due settimane dal video iniziale. Ha dunque dichiarato che il tatuaggio si era già sbiadito e che si vedono ancora delle piccole macchie, probabilmente frutto di un residuo dell’infezione che l’ha colpita.

Ma cosa è accaduto realmente?

In ogni caso, non solo non è chiaro che cosa sia successo realmente, ma non è nemmeno chiaro che cosa farà ora Leah.

Alcuni utenti hanno infatti posto dubbi sulle reali caratteristiche dell’infezione, affermando che probabilmente, data la rapidità della risposta infiammatoria, potrebbe non essere una grave colpa del tatuatore, quanto di una inattesa reazione allergica.

Le possibilità sono due alla fine: la persona che ha eseguito il tattoo non era molto “pulita”, oppure c’era una infezione precedente. Fatto sta che quando osservate una reazione avversa al tattoo, anche molto blanda, bisogna immediatamente correre ai ripari. E’ il modo nel quale la protagonista di oggi si è potuta salvare, avendo una infezione davvero estesa!

In ogni caso, per il momento Leah non è particolarmente convinta di farsi altri tatuaggi. Ha ammesso che preferisce attendere la completa guarigione di quest’ultima creazione, per poi prendersi un po’ di tempo per capire che cosa fare con il proprio corpo… nella speranza di non imbattersi più in un’altra disavventura come questa!

Impostazioni privacy