La moda dei tatuaggi sul viso sembra aver fatto strada all’interno delle star americane, con VIP come Justin Bieber, Chris Brown e Presley Gerber (figlio di Cindy Crawford) che hanno deciso di arricchire il proprio viso con uno o più tattoo.

Anche se in realtà il trend è in voga già da un po’ di tempo negli USA (sia sufficiente rammentare l’esperimento di Mike Tyson), è lecito affermare che sia decollato solamente con la nuova ondata di rapper di SoundCloud. Per esempio, il defunto Lil Peep aveva ‘Cry Baby’ sulla fronte, il rapper Tekashi 6ix9ine ha ’69’ davanti e al centro e Lil Xan ha ‘Candy,’ ‘Lover,’ e alcune lacrime nere che gli scendono lungo la faccia.

Ma perché? Peep spiegò che “è stata una sorta di spinta per me stesso ad avere successo con la musica che stavo facendo perché può rendere più difficile ottenere un lavoro quando il tuo viso è coperto di tatuaggi“. 21 Savage ha invece un coltello sulla fronte mentre Chris Brown ha appena reso omaggio alle scarpe da ginnastica con la sua faccia. Anche sul fronte femminile sono molti gli esempi. Amber Rose ha tatuato i nomi dei suoi figli sulla fronte.

Tornando al periodo pre-SoundCloud, Lil Wayne era noto per i suoi tatuaggi e Gucci Mane ha sbalordito quando ha mostrato un cono gelato sulla guancia. Il portavoce di Gucci Mane ha difeso l’impopolare scelta definendolo come “un promemoria per i fan di come si sceglie di vivere la propria vita“.

Post Malone potrebbe essere stato l’intermediario – è una star della Billboard 100 con un sacco di tatuaggi sul viso, tra cui “Always Tired” sotto i suoi occhi. Avrebbe potuto iniziare su SoundCloud, ma ora è una superstar. In un video di GQ, spiega come Justin Bieber abbia ispirato i suoi tatuaggi, dicendo: “Eravamo in studio e mi sono detto: ‘Ehi, amico. Fa male? Perché era la prima volta che lo incontravo, e lui mi disse: ‘No”.

Ora, entrambi hanno tatuaggi sul viso, anche se quelli di Malone sono certamente più pronunciati.

Ma l’ultima ondata al debutto dell’inchiostro per il viso è più Spotify che SoundCloud. Molti di loro vanno infatti da JonBoy, il tatuatore “non ufficiale” delle stelle.

Bieber gli ha fatto visita per la parola “Grace”, quasi illeggibile sul suo sopracciglio, mentre Presley Gerber ne ha usufruito per il suo unico tattoo sul volto.

Inoltre, non sfugge come il trend dei tattoo sul viso si sia fatto strada anche sulla passerella della sfilata di Moschino alla settimana della moda di New York dello scorso settembre, dove JonBoy stesso è stato scritturato per fare i tatuaggi (temporanei) al viso delle modelle, con le scritte “New York” e “Moschino”.

Insomma, se fino a non troppo tempo fa i tatuaggi sul viso facevano rabbrividire, oggi sono sempre meno shock e, man mano che si diffondono, potrebbero diventare quasi mainstream…