I tatuaggi zombie sono sempre più popolari, e non solamente tra gli appassionati di opere d’arte gotiche, film, letteratura e tutto ciò che ha a che fare con il genere horror.

I film sugli zombie e le serie tv che hanno attinto a questo genere di design (qualcuno ha detto The Walking Dead) sono oramai in giro da diversi anni, ma con l’avanzare degli effetti speciali e con l’affermarsi di questi spettacoli televisivi sui “morti viventi”, i tatuaggi zombie sono diventati una moda mainstream.

Sia che tu sia un grande fan del genere o che invece ti stia avvicinando solo recentemente a questo settore, cerchiamo di saperne di più!

Gli zombie, un simbolo culturale duro a morire!

Anche se oggi la figura dello zombie è estremamente popolare, l’attrazione è iniziata diversi decenni fa, quando l’epoca dei film era ancora agli inizi. Di fatti, le origini di questo appeal nei confronti dei morti viventi è piuttosto riscontrabile nella letteratura e nelle tradizioni culturali di molte parti del mondo.

In particolare, il concetto di zombie ha avuto origine nel folklore haitiano, dove queste creature non sono altro che un umano morto, e poi rianimato. Queste creature hanno purtroppo un solo desiderio, quello di infettare gli altri umani – mordendoli.

In breve tempo, gli zombie sono diventati popolari nei film e nelle serie televisive, infettando gli altri umani attraverso i loro fluidi corporei, diffondendo la malattia e facendo crescere il loro gruppo di creature senza cervello.

Considerato il loro precario stato di salute, non sfugge il fatto che i tatuaggi degli zombie possano essere disegnati usando la forma umana con modifiche come parti del corpo mancanti, macchie di sangue e altro ancora. Insomma, massima libertà per sfoggiare la tua creatività zombiesca!

Come disegnare gli zombie sul corpo

Uno dei modi più popolari di questi tempi per raffigurare lo zombie nella body art è quello di prendere le icone culturali popolari e dare loro una completa trasformazione.

Per coloro che odiano la popolarità di Hello Kitty o di Winnie the Pooh, ad esempio, trasformare quegli adorabili personaggi dei cartoni animati in zombie assetati di sangue è una scelta di gran moda, soprattutto tra le donne.

Altre persone, che invece vogliono fare una dichiarazione più profonda di questo genere, preferiscono attingere alle vere icone culturali del secolo scorso e trasformarle in mostri macabri. Alcuni dei tatuaggi zombie più popolari con personaggi famosi come i non morti sono Elvis Presley o Marilyn Monroe.

La battaglia contro gli zombie

Anche se c’è molto fascino in qualsiasi cosa zombie in questi giorni, ci sono alcuni che la guardano dall’altra parte della medaglia. Ovvero, si tratta di persone che preferiscono raffigurare sulla propria pelle delle immagini in cui mostrano in che modo possono combattere gli zombie, a colpi di bastone, pistola o quant’altro si abbia sotto mano.

Ecco dunque spiegati i numerosi tatto di canne di fucile in faccia a uno zombie, mazze che si abbattono sulle loro teste e tanto altro. Una scelta macabra che, però, sta riscuotendo crescente successo…

Significati tatuaggi zombie

Ma che cosa vogliono significare i tatuaggi degli zombie?

In realtà, i tatuaggi di zombie possono ben coprire l’intero spettro dei significati, come la paura, il terrore, l’orrore e tutto ciò di cui sono fatti gli incubi, così come la forza, il dominio, il potere e la rettitudine.

A te la scelta!