Una tipologia di tatuaggi relativamente moderni è quella dei tatuaggi con simboli scientifici. Si tratta di tattoo caratterizzati da strutture biologiche microscopiche, oggetti spaziali e tutto ciò che può richiamare il mondo della ricerca e della scienza. Molti di essi sono leggibili e minimalisti, ma altri sono più comprensibili anche gli occhi dei non addetti ai lavori. In ogni caso, pur richiamando alla mente dei concetti scientifici universali, il significato dietro il tatuaggio con simboli scientifici tende pur sempre ad essere molto personale.

Insomma, molte persone che lavorano in uno specifico campo scientifico hanno deciso di farsi un tatuaggio correlato, proprio basandosi su una connessione emotiva con la scienza. Altri hanno optato per i tatuaggi scientifici semplicemente per esprimere la loro passione per l’argomento, non professionale. Altri ancora per curiosità o per la bellezza del design.

Scopriamo insieme i principali!

Tatuaggi scientifici, i significati dei più noti

Di seguito abbiamo riassunto una sorta di “dizionario scientifico del tatuaggio”.

Vediamo punto per punto i tattoo scientifici più usati:

  • Sequenza aminoacidi: è un composto biologico che costituisce la sequenza del DNA e delle proteine. Le persone scelgono tatuaggi con le sequenze degli aminoacidi per ricordare che sono fatti… della stessa materia di cui sono fatte le stelle;
  • Cuore anatomico: è un cuore umano raffigurato come se si guardasse realisticamente all’interno del corpo. Proprio come i disegni semplificati del cuore, i cuori anatomici rappresentano comunemente l’amore, la passione e l’empatia;
  • Disegni di Darwin: è un’altra modalità di design molto gettonata nel mondo scientifico, riferendosi alla replica esatta degli schizzi originali di Darwin di osservazione degli animali. Gli appassionati del lavoro di Darwin e della sua teoria evolutiva potrebbero trovare la giusta soddisfazione con essi;
  • DNA: è la nota struttura a scala tridimensionale che contiene tutte le informazioni genetiche di un essere umano. L’elica del DNA può essere il simbolo della propria individualità e unicità;
  • Dopamina: è un neurotrasmettitore comunemente conosciuto per il suo ruolo nel comportamento motivato dalla “ricompensazione”. Coloro che scelgono un disegno di una molecola di dopamina possono dunque usare questo simbolo per ricordare le loro motivazioni;
  • Felce: pianta comune in Nuova Zelanda, la felce è un simbolo di resistenza e virilità. Questa pianta esiste da milioni di anni, e ha un’impressionante capacità di prosperare;
  • Nebulosa: è una nuvola interstellare ricca di gas ionizzati nello spazio esterno. Questi tatuaggi a tema scientifico si distinguono per le loro dimensioni più grandi e per il loro tono colorato. Possono servire a ricordare il mistero e la grandezza dell’Universo;
  • Neuroni: sono cellule cerebrali con una struttura unica e allungata per l’invio e la ricezione di impulsi elettrici. Un tatuaggio con il neurone spesso simboleggia l’impressionante potere della mente;
  • Pi greco: è una costante matematica, rappresentata da 3.14 (arrotondato). Un tatuaggio con il simbolo del Pi greco può rappresentare l’infinita complessità della natura;
  • Gatto di Schrodinger: è un diagramma visivo che mostra un gatto morto e vivo, per illustrare il principio di incertezza in fisica. Questo tatuaggio può simboleggiare la misticità della natura;
  • Serotonina: è un neurotrasmettitore comunemente noto per il suo ruolo nella regolazione dell’umore. Quelli con un tatuaggio di serotonina può avere come significato una sorta di promemoria per rimanere felici;
  • Pianeti del sistema solare: un diagramma visivo che mostra tutti i pianeti del sistema solare in orbita intorno al sole. Questa immagine rappresenta il progresso della conoscenza umana, e serve a ricordare che siamo parte di un quadro più ampio.
  • Non ti sembrano spunti davvero eccezionali per il tuo prossimo tattoo? Facci sapere che cosa ne pensi!