I tatuaggi dietro l’orecchio hanno rapidamente conquistato i favori delle donne di tutto il mondo, evidentemente desiderose di poter sperimentare un nuovo modo per poter affermare la propria personalità. Insomma, per alcune persone non c’è niente di meglio che rendersi più distinguibili grazie a un tatuaggio artistico dietro l’orecchio! Ma come mai?

Perché farsi un tatuaggio dietro l’orecchio?

Il tatuaggio dietro l’orecchio non è solo bello (certo, dipende dal soggetto che sceglierete di ritrarre!), ma è anche un modo facile ed efficace per esaltare la propria personalità, considerato che può essere “indossato” in diverse dimensioni e forme. I tatuaggi hanno pur sempre lo scopo di esprimere se stessi e il simbolismo che ne deriva può essere facilmente personalizzato, al fine di poter disporre di qualcosa di più attraente e di grande impatto.

In tal senso, l’orecchio è un’ottima posizione, e può prestarsi a infinite possibilità per quanto concerne la  scelta del tatuaggio. Peraltro, farsi un tatuaggio dietro l’orecchio significa poterlo rendere totalmente nascosto, se lo si desidera, o… renderlo visibile selettivamente. È infatti possibile tatuarsi il disegno prescelto sul retro dell’orecchio, sul lobo o nella zona da dietro l’orecchio al collo.

Tatuaggi piccoli, una scelta quasi obbligata

Chiarito quanto sopra, appare piuttosto intuibile che, se state considerando un tatuaggio dietro l’orecchio, la strada da percorrere è quasi obbligata: dovrete scegliere un tatuaggio piccolo. Dopo tutto, l’area con cui dovete lavorare è limitata!

Tuttavia, questo non è certamente un vincolo gravoso. Potreste e dovreste infatti far sì che a comandare il tutto sia la vostra immaginazione, oltre che il talento del designer tatuatore e qualche ricerca che possa darvi dei risultati strabilianti!

Dunque, come peraltro avviene con qualsiasi tatuaggio, passate del tempo a riflettere sulle motivazioni che vi hanno spinto a valutare quel determinato tatuaggio e anche al fatto che dovrete convivere con esso per sempre.

Fa male?

A dar retta alle persone che hanno già fatto un tatuaggio dietro l’orecchio, il dolore è abbastanza tollerabile. Va da sé che bisognerà resistere non solamente al dolore – comunque breve – in fase di realizzazione del tatuaggio, quanto… resistere al prurito che comparirà quando l’area interessata da quest operazione sarà in fase di guarigione!

Vantaggi e svantaggi

Detto ciò, considerate tutti i pro e i contro di un tatuaggio dietro l’orecchio. In linea di massima, anche se questi tattoo non sono particolarmente visibili, ricordiamo che un tatuaggio non è mai di buon auspicio nel lungo periodo se viene fuori da una decisione impulsiva. Ogni aspetto del tatuaggio, dal perché si decide di tatuarsi a cosa scegliere, dovrebbe essere oggetto di attenta considerazione.

Inoltre, considerate che un tatuaggio dietro l’orecchio, anche se è più facile da nascondere rispetto ad altri tatuaggi posizionati su un’area più appariscente, sarà comunque visibile. Questo significa che dovrete essere pronti a rispondere alle domande e agli interrogativi che le persone possono sollevare al riguardo.

Nel caso in cui siate preparati a tutti questi fattori, allora non potete far altro che passare alla ricerca di un disegno che possa adattarsi bene con questa particolare area da tatuare. Quindi, parlate con il vostro tatuatore di riferimento, soffermandovi su ogni aspetto, dall’iter di realizzazione al costo!