La ghianda è un elemento abbastanza comune nei tatuaggi, simboleggiando la vita e la nascita. Per molto tempo è stata apprezzata per i suoi elementi di forza e di virilità, ed è stata un simbolo diffuso di rigenerazione. In senso letterale, d’altronde, la ghianda è un seme che cresce nella possente quercia. Così, dalla piccola ghianda nasce un gigante come la quercia, spingendo diverse culture a vedervi le qualità di fecondità e di pazienza, oltre a sollecitare coloro che avviano piccoli progetti a perseverare con essi.

Insomma, un vero e proprio portento, un elemento ricchissimo di significati simbolici, che in molte culture è possibile declinare in maniera ancora più approfondita.

Per esempio, per le popolazioni scandinave la piccola ghianda è sacra a Thor, il dio nordico del tuono, ed è stata usata per lungo tempo come principale simbolo di fertilità e immortalità, oltre che simbolo di difesa e di resistenza ai fulmini. La ghianda è stata successivamente associata alla protezione dalle tempeste. Mantenere una ghianda sulla finestra in alcuni paesi è ancora raccomandato proprio per questo scopo.  In senso allegorico, la ghianda rappresenta qui una “forza” non ancora nata e una fecondità in attesa di essere rilasciata.

Anche in altre culture, tendenzialmente antiche, la ghianda è usabile come un talismano utile per poter allontanare gli spiriti maligni. Per esempio, in Gran Bretagna portare con sé una ghianda significava lunga vita, buona fortuna e la scelta di una direzione sicura quando ci si perde. Secondo le vecchie credenze popolari inglesi, la donna che avesse portato con sé una ghianda, sarebbe stata in grado di tenere le rughe a distanza.

Per i nativi americani, la ghianda era una razione tradizionale in tempi in cui c’era carenza di cibo. Inoltre, in Giappone, in Corea e in Europa, la ghianda veniva altresì utilizzata come alimento inzuppato affinché possa rilasciare dei tannini, prima di essere asciugata e successivamente utilizzata come un pasto. Secondo i miti locali, gli ubriachi inglesi del 1600 ricevevano il succo della ghianda come cura per i postumi di una sbornia.

Scendendo più nel dettaglio dei disegni dei tatuaggi, le ghiande sono di solito accoppiate con gli scoiattoli. In ogni caso, la ghianda rappresenta nel mondo dei tatto un “emblema di abbondanza”, ed è anche un motivo di tatuaggio particolarmente popolare e simbolico.

Farà anche al caso vostro?