Con così tanti usi quotidiani, non è certo difficile credere che qualcuno possa realmente avere piacere di tatuarsi un limone sulla propria pelle! Che si tratti di un appassionato di agrumi o di tatuarsi questo frutto a causa del suo simbolismo, il tatuaggio al limone è oggi ben più diffuso di quanto si possa immaginare.

D’altronde, non sfugge il fatto che i limoni siano davvero molto simbolici, tanto che non possiamo che parlare delle loro caratteristiche in questo post, con la speranza che, quando avrete finito di leggere l’articolo, sarete sufficientemente ispirati da questo frutto a tal punto da prendere in considerazione l’idea di farvi tatuare questo disegno. Pronti?

Cosa sono i limoni

Cominciamo con il rammentare che i limoni sono originari dell’Asia, ma oggi giorno sono diffusi in tutto il mondo e, evidentemente, anche in Italia. La sua pianta è molto versatile, tanto che sebbene il succo di limone possa vantare moltissimi utilizzi (per scopi alimentari, ma non solo: l’aggiunta di succo di limone è un ingrediente in molti prodotti per la pulizia, grazie all’elevata acidità), le foglie sono spesso utilizzate per fare il tè.

Significati del tatuaggio al limone

Per quanto riguarda il simbolismo, il tatuaggio del limone spazia su tutto lo spettro di possibili valutazioni!

Se si prendono caratteristiche del suo sapore aspro e amaro, si potrebbe pensare che il tattoo possa ispirare negatività. Tuttavia, il limone aiuta a creare alcuni dei migliori cibi e bevande che si possano desiderare. Inoltre, il limone è stato a lungo usato come un metodo naturale per disintossicare il corpo. Basta mescolare un po’ di succo di limone nella propria acqua naturale per poter disporre di un ottimo modo per liberare il corpo dalle tossine e per aiutare nella digestione. Il succo di limone è noto anche per aiutare a mantenere un peso sano e per migliorare la salute della pelle.

Ancora, si tenga conto che il colore giallo del limone ricorda il sole e rappresenta dunque ottimismo e felicità. Sensazioni felici, che sono potenziate dal fatto che, come abbiamo visto, il limone disintossica il nostro corpo e… la nostra vita!

Allo stesso modo in cui il limone purifica la nostra cattiva energia, ha anche la capacità purificare le cose. Il limone ha il potere di guarire il corpo e, secondo alcuni, anche l’anima: farsi tatuare il limone rappresenta dunque tutt’altro che la negatività!

Tatuarsi un limone sulla pelle significa pertanto invitare se stessi a ricordare di guardare al lato positivo delle cose. D’altronde, è possibile prendere la parte acida del limone o si può prendere quel limone, spremere il succo e aggiungere un po’ di zucchero per ottenere della limonata.

In tal senso, il tatuaggio al limone è una sorta di promemoria costante che ci invita a rimanere positivi e a non lasciare che le cose cattive della vita influenzino negativamente!

Variazioni del tatuaggio al limone

Quando si tratta di variazioni del tatuaggio al limone, la creatività la fa ovviamente da padrona. Dal semplice limone alle caricature di questo meraviglioso frutto, il limone può essere tatuato in molti modi. Volete qualche esempio?

Il tatuaggio del limone intero è la scelta migliore quando si decide il modo di rappresentare questo frutto: si può usarlo trasformato in un personaggio dei cartoni animati, come molte mascotte più o meno celebri.

Oppure, ci si può dedicare a tatuarsi una fetta di limone, altro modo molto popolare per imprimere tale disegno sulla pelle. Il tatuaggio della fetta di limone è simbolo di positività, comunicando al mondo che si vuole “prendere una fetta di vita” e trarre il massimo da essa. E voi che ne pensate?