Il mondo della prigione e quello dei tatuaggi sono spesso legati a doppio filo, considerato che chi ha attraversato o sta attraversando l’esperienza della prigionia vuole spesso lasciare il “segno” sul proprio corpo mediante un simbolo più o meno evocativo.
Ma quali sono i tatuaggi prigione più diffusi? E quali son i loro principali significati?

1488

I numeri 1488 si trovano sui tatuaggi dei detenuti bianchi suprematisti, anche se a volte possono essere utilizzati singolarmente il 14 o il numero 88. Nel caso dei suprematisti bianchi, il 14 rappresenta 14 parole, che fanno riferimento a una citazione del leader nazista David Lane: “Dobbiamo garantire l’esistenza del nostro popolo e un futuro per i bambini bianchi”. L’88 è invece la stenografia dell’ottava lettera dell’alfabeto, ripetuta, due volte, ovvero HH – Heil Hitler. Questi tatuaggi si possono trovare ovunque sul corpo.

Ragnatela

I tatuaggi con la ragnatela sono diventati molto popolari di recente, anche tra persone che non hanno mai ricevuto una condanna. Ad ogni modo, sicuramente più diffuso è il loro ricorso in prigione, dove molti carcerati si tatuano le ragnatele per simboleggiare un lungo periodo di detenzione.

Il simbolismo della ragnatela è d’altronde l’associazione con i ragni, che intrappolano le loro prede, così come i criminali sono intrappolati dietro le sbarre. La ragnatela rappresenta la prigione: questo tatuaggio si trova comunemente sul gomito perché rappresenta anche l’idea di passare un sacco di tempo con i gomiti sul tavolo. Ovvero, è come se si sia trascorso così tanto tempo seduti in prigione a non fare niente che… un ragno è riuscito a tessere una ragnatela sul gomito. A volte, comunque, molti detenuti si fanno tatuare la ragnatela sul collo.

Lacrima

Uno dei tatuaggi carcerari più utilizzati è certamente la lacrima, anche se il suo significato varia a seconda della zona del mondo in cui si finisce per tatuarla. In alcuni luoghi, ad esempio, una lacrima rappresenta una lunga pena detentiva. In altri, invece, la lacrima rappresenta che il soggetto ha commesso un omicidio.

A volte la lacrima è “vuota”, per simboleggiare un tentato omicidio, o che uno degli amici del detenuto è stato assassinato e che si sta cercando vendetta. Rapper e altre celebrità hanno reso popolari i tatuaggi con la lacrima, tanto da portare molte persone a tatuarsela solamente per lo sguardo da ‘duro’ che crea, ma non certo per la propria personale esperienza in prigione.

Corona a cinque punte

La corona d’oro può sembrare un tatuaggio innocente e decorativo. Ma se ha cinque punte, è un tatuaggio da prigione, visto e considerato che la corona a cinque punti è un simbolo della banda dei Latin Kings.

I Latin Kings sono una delle più grandi bande ispaniche degli Stati Uniti, con sede fuori Chicago. È per questo che la corona ha cinque punte: i Latin Kings sono un affiliato della banda People Nation, che è rappresentata dal numero 5. I Latin Kings hanno una grande presenza sia dentro che fuori dal carcere, e le loro radici risalgono agli anni ’40 del secolo scorso. Altri dettagli della corona, come i colori dei gioielli, possono avere altri significati nascosti.

Tre puntini

Il tatuaggio dei tre puntini è un tatuaggio molto comune in prigione che simboleggia la pazzia della propria vita. Non simboleggia nessuna gang in particolare, ma piuttosto lo stile di vita delle gang. Si trova tipicamente sulle mani o intorno agli occhi.

I tre puntini, come tatuaggio, possono tuttavia avere anche qualche significato religioso, che rappresenta la santa trinità.

I tatuaggi con i punti sono spesso realizzati usando il metodo stick-and-poke. Si tratta di un procedimento di tatuaggio fatto in casa che coinvolge strumenti molto rudimentali, come una matita o un ago per cucire. Quasi tutti gli oggetti appuntiti possono essere usati per la realizzazione di tale tattoo, permettendo pertanto ai detenuti di poterlo ricreare con facilità.

Cinque puntini

Il tattoo dei cinque puntini non va confuso con quello dei tre punti di cui abbiamo parlato qui sopra. I cinque puntini rappresentano infatti il tempo trascorso in prigione. I quattro puntini all’esterno rappresentano le quattro pareti, mentre il puntino all’interno rappresenta il prigioniero.

I cinque puntini sono in realtà un tatuaggio universale, considerato che è comune sia tra i detenuti americani che tra quelli europei.

Di norma, i cinque puntini sono tipicamente tatuati sulla mano del detenuto, tra pollice e indice. Cinque puntini su altre parti del corpo possono avere invece un significato diverso.

Orologio senza lancette

Il tatuaggio di un orologio senza lancette è uno dei più comuni tatuaggi carcerari che si possono incontrare ed è rappresentativo di una lunga pena detentiva.

I detenuti hanno un’interessante visione del tempo, specialmente quelli che scontano lunghe pene. I detenuti considerano il tempo come un po’ privo di significato, che è ciò che questo tatuaggio vuole rappresentare. I detenuti spesso scelgono di non contare i giorni di detenzione. Il tatuaggio dell’orologio può assumere alcune forme, tanto che può essere il quadrante di un orologio da parete o di un orologio a pendolo. A volte il tatuaggio è fatto anche come un orologio da polso.

Naturalmente, gli orologi in generale sono un tatuaggio popolare e non tutti rappresentano la vita carceraria: bene guardare sempre alla ricerca o meno delle lancette…

AB

La Fratellanza Ariana (AB – Arian Brotherhood) è la più grande banda bianca e suprematista del sistema carcerario statunitense. Costituiscono meno dell’1% della popolazione detenuta, ma sono responsabili del 20% degli omicidi nelle prigioni locali. I loro tatuaggi sono di solito in grado di riportare le lettere ‘AB’, oltre a vari simboli nazisti come la svastica.

Il sistema carcerario è in parte responsabile della creazione di bande razziali nelle prigioni americane. Fino agli anni ’60 le prigioni erano segregate razzialmente e, così, inevitabilmente, si formarono gruppi come – appunto – la Fratellanza Ariana. Le attività illegali della Fratellanza Ariana includono il traffico di droga, la prostituzione dei detenuti e l’omicidio a pagamento. A volte sono anche conosciuti come Alice Baker, il One-Two, o The Brand.

Norteño

I tatuaggi Norteño rappresentano la banda di Neustra Familia, che è associata alle bande ispaniche della California del Nord. I loro tatuaggi includono la parola Norteño, Nuestra Familia, il loro simbolo sombrero, la lettera N, o la lettera 14, che simboleggia la quattordicesima lettera dell’alfabeto (appunto, la N). I Norteños sono rivali dei Sureños, bande ispaniche con sede nel sud della California. La linea di demarcazione non ufficiale tra i due è a Delano, California.

La Eme

La Eme” o “La M” è il simbolo della mafia messicana, una delle più grandi e più spietate bande carcerarie degli Stati Uniti. Sono alleati con la banda della Fratellanza Ariana, che ha un nemico comune nella Nuestra Familia.

La mafia messicana è una delle bande più potenti del sistema carcerario, e le loro attività si estendono a migliaia di detenuti. Ci sono anche molti membri e collaboratori di La Eme fuori dalle mura della prigione. Nonostante il nome di ‘Mafia messicana’, La Eme non è stata fondata in Messico, ma piuttosto da messicani americani incarcerati nelle prigioni americane. La Eme è una banda di Sureño, appartenente ad una grande affiliazione di bande ispaniche nel sud della California. Ci sono molte bande di Sureño, ma quando i Sureños entrano in prigione, sono generalmente tutti sotto l’influenza della mafia messicana.

MS13

Ogni volta che vedete qualcuno con un tatuaggio di ‘MS13’ o semplicemente ‘MS’ o ’13’, questo rappresenta la banda di Mara Salvatrucha di El Salvador. I tatuaggi possono essere ovunque, ma è molto comune per i membri della MS-13 avere tatuaggi identificativi su aree altamente visibili come il viso, il collo e/o le mani.

La Mara Salvatrucha è stata fondata nell’area di Los Angeles da immigrati salvadoregni, ma ci sono ora divisioni della SM-13 in tutti gli Stati Uniti e in Canada. Hanno oltre 70.000 membri e sono conosciuti come una delle bande più brutali d’America. Le loro attività illegali vanno dal traffico di droga alla prostituzione minorile. Per quanto concerne le origini di questo nome, ‘La Mara’ è il nome di una strada di San Salvador e la Salvatrucha era un esercito di guerriglieri nella guerra civile salvadoregna.

Carte da gioco

Le carte da gioco indicano un detenuto a cui piace giocare d’azzardo e… questo vale sia per i giochi d’azzardo in prigione che in senso più generale: ovvero, qualcuno che vede la vita come un gioco d’azzardo.

EWMN

EWMN è un acronimo le cui iniziali significano, “Evil, Wicked, Mean, Nasty”. Questo non rappresenta l’affiliazione a nessuna banda carceraria, ma rappresenta semplicemente la disposizione generale di alcuni detenuti.

La storia dei tatuaggi delle nocche, dove sono generalmente collocate queste lettere, risale a molto tempo fa. Sono stati resi popolari per la prima volta dal film del 1955 ‘La notte del cacciatore’. Nel film, Robert Mitchum interpreta un predicatore sociopatico con le parole “amore” e “odio” tatuato sulle nocche. Ci sono molte altre varianti ora, come ‘Rock/Roll’ o ‘Stay/Down’. Anche questi tatuaggi sono sfoggiati spesso da molte persone che non sono detenuti.

Croce

Nel sistema carcerario russo, un tatuaggio sul petto simboleggia un “Principe dei Ladri”. Questo è il rango più alto che un detenuto russo può raggiungere, e sono generalmente indossati dai più alti nella mafia.

I detenuti russi hanno una delle culture tatuaggio più intricate di qualsiasi gruppo di persone. Ci sono letteralmente dozzine di tatuaggi criminali, ognuno con il proprio significato distintivo. Ad esempio, un uomo con le stelle sulle ginocchia indica una persona che non si inchina a nessuna autorità. Un uomo con una tigre sul petto è una persona aggressiva nei confronti delle forze dell’ordine. Una ragnatela con dentro un ragno simboleggia una tossicodipendenza. Le campane simboleggiano la libertà, mentre le rose significano una gioventù sprecata.

ACAB

ACAB è un acronimo che si trova comunemente sui corpi dei prigionieri britannici, e non solo: l’acronimo indica All Cops Are Bastards, anche se alcuni sostengono che ACAB stia per ‘Always Carry A Bible’. Il tattoo si trova spesso sulle nocche.