Chi non ricorda il film Bambi, della Disney, che racconta le avventure di un tenero cerbiatto dalla coda bianca? Forse tutti, considerato che dai più giovani ai più maturi, questo cartoon ha finito con l’essere un simbolo dell’infanzia.

Tuttavia, è bene notare che Bambi è solamente un piccolo capitolo della lunga storia che lega l’uomo a cerbiatti e cervi, e al conseguente fascino che si prova per queste creature, la cui grazia e bellezza hanno catturato l’immaginazione umana fin dagli albori della civiltà.

Peraltro, non è certamente un caso che i disegni di questi animali trovati nelle caverne dimostrino come questi animali della foresta siano stati un simbolo di riferimento fin dai tempi in cui i Neanderthal vagavano sulla Terra. Le tribù indigene americane hanno poi passato gran parte del loro tempo a studiare il comportamento di questi bellissimi animali, nel tentativo di capire il mondo che li circondava.

Secondo alcune popolazioni pagane, poi, il cambiamento delle stagioni potrebbe essere attribuito addirittura al rapporto tra Cernunnos, un dio che richiama il simbolismo del cervo, e la Dea Madre. La morte di Cernunnos provoca infatti la morte dei boschi, annunciando così l’inverno. Di conseguenza, la primavera può arrivare sulla terra solo dopo che Cernunnos è risorto, mettendo incinta la Dea Madre, Brighid. Attenzione, però: i cristiani hanno considerato Cernunnos come simbolo di Satana a causa delle sue corna prominenti!

Il significato dei tatuaggi dei cervi

L’immagine di un cervo è strettamente associata alla gentilezza e alla maternità quando è declinato in senso femminile, e alla virilità e alla fertilità quando è declinato in senso maschile.

Al di là di ciò, il significato dei tatuaggi dei cervi può essere ispirato a:

  • rinascita;
  • gentilezza;
  • pace;
  • amore;
  • famiglia;
  • intelligenza.

Come sempre, ognuno sarà poi libero di personalizzare il tattoo al fine di poterne adottare uno più in linea con le proprie propensioni e la propria personalità. Ma come?

Varianti del tatuaggio con il cervo

Numerose sono le variazioni del tatuaggio con il cervo. Una delle più popolari sono le rappresentazioni tribali, con caratteristiche native americane o celtiche, che nascondono un significato spirituale nelle loro regioni native e, quando combinati con questo maestoso animale, incarnano amore materno, gentilezza e profonda connessione spirituale con la natura.

Ci sono poi le varianti  del tattoo con il cervo che richiamano le tradizioni pagane e, in particolar modo, i miti di Cernunnos, che è anche il dio della lussuria e della fertilità (il che, in fin dei conti, può spiegare perché le corna di cervo sono simbolo di virilità e fertilità maschile). Come tale, gli stemmi di famiglia e lo stemma di molte vecchie linee di sangue, città e Paesi europei, presentano questo simbolo.