Quando pensiamo alla parola ‘Fata’, probabilmente le prime immagini che ci vengono in mente sono quelle che i cartoni animati più celebri hanno contribuito a diffondere, come la fatina di Peter Pan, o le tante altre “comparse” del mondo dei cartoon. Tuttavia, giova ricordare che la leggenda della Fata esiste fin dai tempi dei Celti, e che la stessa parola latina “fata” deriva dalla parola latina “fato”, che significa “destino”.

Originariamente, i racconti delle fate (da cui peraltro viene ottenuto anche il termine ‘fiabe’) provenivano dal folklore trasmesso dalle isole britanniche, e da qui si sono poi diffuse soprattutto in Germania, dove sono stati divulgati da famosi autori come i fratelli Grimm.

In antichità, si credeva che le fate fossero angeli caduti o demoni che soddisfacevano i desideri degli esseri umani, prosperando nel fare del male. Questi spiriti erano dunque una vera e propria contraddizione di caratteristiche: pudici e immodesti, obbedienti e provocatori, innocenti e maliziosi. Un mix di personalità che può, in fondo, essere proprio la ragione principale della popolarità dei tatuaggi delle fate!

Il significato del tatuaggio della fata

I tatuaggi delle fate sono di solito rappresentati con colori vivaci, e sono più popolari tra le donne rispetto agli uomini, considerato che si collegano più facilmente con la figura femminile.

Secondo il folklore, le fate sono infatti creature magiche che incarnano:

  • femminilità;
  • bellezza;
  • grazia;
  • realizzazione di desideri;
  • innocenza;
  • gioventù;
  • natura;
  • giocosità;
  • frivolezza;
  • malizia;
  • libertà.

Varianti del tatuaggio

I tatuaggi fata sono a volte combinati con simboli religiosi come croci o stelle, così come con elementi della natura (come funghi e fiori). Ancora, possono essere “abbellite” con un cappello a punta, segnalando la connessione spirituale associata a queste creature mitiche.

Detto ciò, di seguito abbiamo voluto riassumere alcune delle più celebri varianti:

  • fata anime: i tatuaggi della fata a volte si fondono con le tradizioni giapponesi per creare dei design particolarmente accattivanti, che uniscono sensualità e malizia. I tatuaggi delle fate in stile anime suggeriscono insomma una delicata femminilità e una personalità generalmente pudica, anche se molto spesso sono integrati con elementi più pepati;
  • tatuaggi a farfalla: i tatuaggi a farfalla simboleggiano la natura e l’innocenza e, se abbinati alle fate, rappresentano bellezza, grazia e libertà, incarnando altresì rinascita e trasformazione, considerato che una farfalla subisce una decisa fase di metamorfosi durante la sua vita;
  • fata gotica: questo tatuaggio è, in fondo, il tattoo di una fata con un semplice tocco gotico. Generalmente, questi disegni combinano innocenza e gioventù con sfumature più dark (alcuni talvolta incorporano dei teschi) e espressioni angosciate e tormentate. Le fate gotiche di solito simboleggiano la perdita dell’adolescenza: quando hanno pose provocatorie, incarnano forza e potenza di fronte alle avversità;
  • fata malvagia: in alcune culture, le fate malvagie sono folletti che creano il caos distruggendo i raccolti e sottraendo i bambini. I disegni dei tatuaggi della fata malvagia a volte conservano accenni di innocenza e a volte fanno riferimenti a leggende folcloristiche;
  • fata sexy: di frequente i disegni cone le fate sexy sono caratterizzati da donne particolarmente provocanti con le ali. Si tratta pertanto di design con richiami decisamente erotici e sensuali, evocando femminilità e potere. Alcuni tattoo si fanno in tal senso influenzare dai disegni delle ragazze Pin-up degli anni ’40 e ’50;
  • fata che piange: i tatuaggi delle fate che piangono rappresentano generalmente la perdita dell’innocenza. Una fata che piange, seduta su un fiore o su un fungo, incarna la tristezza per un legame rotto con la natura o rapporti danneggiati nei confronti di una persona cara. Questo tattoo simboleggia dunque la perdita e il dolore emotivo, poiché la fata, che normalmente è una figura femminile potente, è stata ferita.

Conclusioni

A quanto sopra abbiamo avuto modo di vedere quanto possano essere vari i tatuaggi con le fate e quanto siano altrettanto diversi i significati che è possibile ricollegare a tali tattoo.

Siamo perfettamente consapevoli che scegliere il disegno del tatuaggio giusto sia difficile e che, per questo motivo, sia meglio pensare a ciò che il tuo nuovo tatuaggio simboleggia e a dove sarà posizionato sul proprio corpo.

Lo combinerete con altri elementi o lo lascerete da solo? Che variante del design si adatta meglio alla propria personalità? Fateci sapere che ne pensate!