Il tatuaggio con l’occhio di Ra è un tatuaggio antichissimo, ricco di significati, e in grado di ispirarsi al simbolismo egizio per l’occhio di Horus. Conosciuto anche come l’occhio che “vede tutto”, questo tatuaggio si basa sull’occhio del dio del sole egiziano Horus, durante la civiltà egizia del 3.000 a.C.

Il tatuaggio è composto da tre parti: l’occhio stesso, una lacrima e una spirale che emana dall’angolo destro dell’occhio.

La storia di questo tatuaggio indica che il simbolo apparteneva a Horus, il dio del sole nell’antico Egitto.

Significato del tatuaggio con l’occhio di Ra

Horus era uno degli dei più antichi del pantheon egiziano. Per gli egiziani, il sole era un occhio che vedeva tutto, era un’apertura nel cielo attraverso la quale la luce celeste veniva emessa e illuminava il mondo. Così, il tatuaggio è stato descritto come “l’occhio che tutto vede”.

Questo disegno del tatuaggio ha migliaia di anni di storia e, come tale, è un disegno di grande valore. Il suo significato può derivare dall’analisi delle tre componenti che sopra abbiamo avuto modo di anticipare.

L’occhio è l’occhio di Horus, il dio del sole dell’antico Egitto, e rappresenta un essere onnisciente che è in grado di vedere tutto in ogni momento. Attraverso il sole, che è l’occhio di Horus o di Ra, tutte le cose del mondo sono illuminate e sono viste da lui.

Gli Egiziani sono noti per aver scolpito l’occhio nei sarcofagi di coloro che sono morti. Questo perché l’occhio di Ra possa illuminare e guidare le anime di queste persone negli inferi. Così, una persona può avere il tatuaggio dell’occhio di Ra su se stesse per indicare che è “illuminata”, che è consapevole della luce celeste che splende su di loro.

La lacrima, altro elemento tipico di questo tatuaggio, rappresenta una cicatrice causata da un dio chiamato Set. Horus e Set una volta stavano combattendo per il trono di Osiride e, durante la lotta, Set afferrò l’occhio di Horus e lo strappò, causando una grave ferita. Anche se Horus fece in modo che il dio Thoth sostituisse l’occhio nella sua cavità, la cicatrice si estendeva ancora visibilmente sotto l’occhio. Altri dicono che la lacrima imita le piume scure sotto l’occhio del falco pellegrino, l’uccello cerimoniale di Ra.

La spirale, ultimo elemento del tatuaggio, rappresenta il serpente, un animale sacro anche per Horus o Ra. La spirale rappresenta infatti Uraeus, un serpente sputafuoco che proteggeva il faraone, Horus e tutto l’Egitto.

Quindi, avere queste caratteristiche nel suo tatuaggio indica che ha affrontato qualche conflitto nella vita e che è vivo invece che morto. Quindi, questo tatuaggio può significare un rinnovamento nella tua vita.