tatuaggi avambraccio

tatuaggi avambraccio

Tutti noi abbiamo avuto modo di vedere più e più volte la presenza di particolari tatuaggi con bande nere su avambraccio e su altre parti del corpo. Vip e persone comuni ne hanno usato e abusato i termini e le caratteristiche estetiche nel corso degli ultimi anni e – ne siamo certi! – molto spesso lo hanno fatto senza avere la minima accortezza del loro significato e della loro origine. Trattandosi di una genesi molto antica e molto particolare, cerchiamo di colmare questa lacuna svelando da dove provengono questi particolari tatuaggi, e perché sarebbe opportuno cercare in essi il giusto significato!

Origine tatuaggi con la banda

Come abbiamo avuto modo di rammentare in sede di introduzione, oggi sono tantissime le persone che ricorrono a questo genere di tattoo. Ma pochi probabilmente sanno che l’origine di questi tatuaggi è fatta risalire al Giappone del periodo Edo, dove due erano le sotto tipologie di tattoo per questo genere di stile.

La prima tipologia era sicuramente quella meno bene augurante. Le persone che avevano commesso un crimine venivano infatti tatuate in questo modo in maniera tale che potessero ricordare per sempre il reato commesso. La seconda tipologia è invece relativa a tutte quelle persone che sceglievano volontariamente di farselo.

Con tali scopi, ben presto però il tatuaggio finì con l’essere utilizzato per scopi differenti. Di fatti, molto persone iniziarono a farselo per poter spaventare gli altri, e “passare” per criminali, mentre altre volte le persone che lo avevano esercitavano una sorta di coercizione, con l’infamia che si trasformava nello scenario opposto rispetto a quello “desiderato”.

Ecco perché questa pratica fu gradualmente abolita, e le persone che portavano questo tatuaggio iniziarono a modificarlo, arricchendolo con motivi decorativi.

Il tatuaggio come simbolo di lutto

Un altro motivo per cui si può fare un bel tatuaggio con la banda è il simbolo del lutto. Anche qui in occidente, d’altronde, quando muore una persona cara si ha l’uso di portare fazzoletti neri sull’avambraccio. Pensate anche a quel che accade nel mondo sportivo: quando muore qualche personaggio famoso o caro allo sport, i giocatori sono soliti scendere in campo con il segno del lutto, una banda elastica intorno al braccio.

Ebbene, il tatuaggio a bande nere può anche avere questo significato e, dunque, anche in epoca moderna tatuare una banda nera sulla pelle può significare voler ricordare a perenne memoria una persona scomparsa che evidentemente era molto cara.

Al di là di quali siano gli obiettivi che volete riporre nel tatuaggio con le bande nere, il nostro consiglio è naturalmente quello di dare uno sguardo alla gallery che sotto abbiamo scelto di individuare e di condividere con tutti voi. Si tratta di una bella collezione di scatti fotografici che potrebbe essere utilizzata come base di partenza per poter comprendere quale stile di banda nera potrebbe essere più efficiente per le vostre finalità stilistiche.

Una volta che avete compreso quale sia il motivo decorativo maggiormente indicato per voi, provate a parlarne con il vostro tatuatore, in maniera tale che possa consigliare sul da farsi, e possa indicarvi quali potrebbero essere le soluzioni migliori per poter arrivare al risultato cui ambite.

Nel far ciò, come sempre abbiamo avuto modo di rammentare negli ultimi tempi, non abbiate alcuna fretta. Il tatuaggio dovrebbe essere per sempre e, soprattutto se ricorrete a un tatuaggio con la banda nera, così evidente, la scelta dovrebbe essere pienamente consapevole. Prendetevi dunque tutto il tempo che vi occorre e una volta che siete assolutamente certi, provate a far sviluppare qualche bozza sulla quale riflettere!